6 verità sul fumo per lei.

Published On 7 luglio 2010 » 609 Views» By fabiana » Attualità, Salute
 0 stars
Registrati to vote!

sigaretta_vizio_fumoLa Doxa in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità,  diffonde i dati aggiornati al 2010 sulla diffusione del tabagismo in Italia e che parlano di una diminuzione percentuale del 5% del numero dei fumatori. 11 milioni sono le persone dipendenti dal fumo di sigaretta, il 21.7% della popolazione, di essi, 5,9 milioni sono uomini, 23,9% e 5,2 milioni sono donne, 19,7%. Mediamente gli italiani fumano 13 sigarette al giorno, ma c’è chi ne fuma fino a 24, il 43,3%. I tabagisti vivono normalmente al Sud Italia e nelle Isole e mediamente hanno un’età compresa tra i 25 e i 44 anni.

Diamo ora nel dettaglio qualche notizia in piu’ per il gentil sesso.

VERO. Nei fumatori (maschi e femmine) la frequenza del tumore è 20 volte superiore rispetto ai non fumatori e circa il 90% dei tumori polmonari riguarda i fumatori di sigarette. Inoltre il rischio di cancro al seno raddoppia nelle fumatrici rispetto alle non fumatrici.

VERO. Numerosi studi hanno evidenziato che fra le fumatrici si registra un anticipo di menopausa e un incremento dei disturbi a essa connessi.

VERO. A causa dell’aumento dei radicali liberi e del rallentamento della microcircolazione, la pelle assume un colorito spento e opaco, compaiono macchie gialle sulle dita, sulle unghie e sui denti. La microcircolazione compromessa, provocando ristagno di liquidi e riduzione del metabolismo, può aumentare lo spessore dei cuscinetti di cellulite. Il movimento delle labbra nell’atto di aspirare il fumo si traduce in un’accentuazione delle rughe nella zona della bocca.

FALSO. I bambini figli di fumatrici sono più esposti alle patologie allergiche e a quelle broncopolmonari. In gravidanza il fumo aumenta l’incidenza di basso peso alla nascita, di mortalità neonatale e di morte improvvisa del neonato (la cosiddetta morte in culla).

VERO. Il fumo aumenta fino a 20 volte il rischio di ictus cerebrale nei soggetti che usano la pillola anticoncezionale

FALSO Il fumo semplicemente addormenta le papille gustative. Smettendo di fumare aumenta il desiderio di cibo esclusivamente perché si riacuiscono il senso del gusto e dell’olfatto.

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *