Arte e magia: lo sciamano.

Published On 7 gennaio 2010 » 176 Views» By navajokokoa » Arte
 0 stars
Registrati to vote!

rw506h380La prima forma di religione è stata la magia incarnata dalla figura dello sciamano,termine siberiano,  che  letteralmente significa “colui che parla con gli spiriti”.  La magia compendiava un sistema di valori con i quali i primi uomini, essenzialmente raccoglitori e cacciatori, cercavano di interpretare il loro mondo. Lo sciamano assurgeva al compito di ponte con il mondo metafisico degli spiriti. Per gli uomini di oltre 20.000  anni fa la realtà del mondo era proprio rappresentata dagli spiriti che risiedevano in ogni cosa. Attraverso tale visione agli animali e alle piante erano associati demoni (daimon in greco)  e spiriti. Lo sciamano assumeva il ruolo di catalizzatore attraverso dei riti, che saranno trasmessi nei secoli in vari modi ad esempio quello oracolare. Nella grotta di Altamira in Spagna sono stati ritrovati pitture rupestri risalenti al Paleolitico raffiguranti,tra le altre cose, anche antichi animali ora estinti come i mammùt ( in siberiano “figli della terra”). Lo sciamano con alcuni aiutanti dipingeva questi animali poi, con una lancia rituale, li colpiva stabilendo così  un rapporto spiritico fra il demone dell’animale  e se stesso. Quest’ultimo passava l’energia del colpo (stoka in greco da cui stocastico) ai cacciatori i quali, rinfrancati, andavano a caccia dell’animale raffigurato. Si puo’ percio’ dedurre che  la relazione che si stabiliva fra l’immagine e il soggetto rappresentato costituisse una base magica da cui  scaturì, nel tempo, l’arte come prima espressione di un sentimento magico religioso. Con l’evoluzione delle prime civiltà, la religione comincia però a stutturarsi al servizio dei sistemi di potere fino a diventare uno strumento di controllo della popolazione. In una società evoluta, lo sciamano viene emarginato o addirittura perseguitato. Il suo posto viene occupato dalla casta sacerdotale, la quale, attraverso i sacrifici umani, tende a rafforzare il proprio potere. Lo sciamano rimase una figura relegata all’interno delle popolazioni nomadi, come  siberiani,  tartari o i nativi americani. L’arte nelle civiltà stanziali acquisisce un ruolo di raffigurazione della casta dominante. Nella Bibbia, è  scritto: “non permetterai che una strega viva”.  Tale affermazione  porta alla ribalta il ruolo delle donne sciamano, le streghe, che saranno associate al male e al culto del diavolo e andranno a riempire  la storia  della stregoneria nei secoli di cui trattero’ successivamente. Scritto da Navajokokoa .

Share this post
Tags

About The Author

Artista pittore, vive a bologna, ha fatto diverse mostre in italia e Giappone.

One Response to Arte e magia: lo sciamano.

  1. navajokokoa says:

    la storia si ripete apparentemente simile ma sempre diversa. saluti da Navajokokoa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>