Baidu festeggia in borsa ma piange in aula

Published On 2 agosto 2010 » 438 Views» By nibbio » News dal Mondo
 0 stars
Registrati to vote!

computerNeanche il tempo di rallegrarsi per i segnali incoraggianti provenienti dalla Borsa che una doccia gelata ha rovinato questo caldo luglio ai massimi dirigenti di Baidu. L’azienda cinese aveva appena festeggiato il raddoppio dei guadagni nell’ultimo trimestre, spiazzando le previsioni della vigilia degli analisti di Wall Street, e finendo così per registrare utili ben al di sopra le attese. Se sul fronte finanza erano tutte rose e fiori è dalla madre patria che sono giunte le cattive notizie.
E’ di queste ore la sentenza che condanna il motore di ricerca cinese Baidu ad una ammenda dell’equivalente di 7000 euro. Più che la sanzione pecuniaria però è il valore della sentenza in quanto tale a complicare le cose. Il motore di ricerca era stato tirato in giudizio da una società discografica cinese per violazione delle leggi sul copyright per aver permesso ai propri utenti di scaricare una cinquantina di brani musicali. E’ soprattutto il precedente che desta sorpresa in quanto le grandi aziende americane, tra cui la Warner music, avevano precedentemente intentato causa nei confronti di Baidu senza però ottenere risultati significativi. Questa sentenza invece finirà inevitabilmente per riaprire i giochi da un punto di vista legale. Le majors della discografia internazionale, nella loro sempre più accanita battaglia contro la pirateria musicale, da chiunque si sarebbero potute attendere un salvagente salvo che da un paese come la Cina.

Share this post
Tags

About The Author

Il Nibbio scrive, il lettore legge, giudica e critica se vuole.
L’importante è che legga!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *