Come e dove salvare i nostri importanti documenti.

Published On 13 gennaio 2010 » 992 Views» By massimo.carta » Internet, Tech
 0 stars
Registrati to vote!

backup-hdIl backup dei dati, ovvero il salvataggio di tutte le proprie foto, canzoni e documenti è un’operazione molto importante, ma molti nemmeno ci pensano. Purtroppo, però,  se l’hard disk del  pc si danneggia addio ai nostri amati dati.  Come fare allora??? In primis, è necessario un supporto dove salvare i nostri files e ne esistono diversi : cd/dvd (o blu-ray), pennette usb, hard disk interni/esterni e siti di storage online, non dimenticandoci un’eventuale rete LAN casalinga.

Analizziamoli uno per uno con pregi e difetti, dando per assunto che oramai, con lo spazio a disposizione nei moderni pc, parlare di 20/25 gigabyte di dati da salvare è abbastanza normale :

Cd, DVD e BLU-RAY : economici ma poco capienti (un cd ha 700mb di spazio, un dvd 4 giga circa), ogni volta che bisogna fare un salvataggio si occupano 28 cd o 5 dvd. Se sono scrivibili una sola volta, dopo un po’ di tempo (dipende naturalmente dalla periodicità dei backup) avremo casa piena. Riguardo il blu-ray, che contiene circa 25gb di dati, il costo è ancora abbastanza elevato e bisogna avere il masterizzatore adatto (ancora poco diffuso)
SOLUZIONE : usare cd/dvd riscrivibili più volte, ricordandosi che hanno un ciclo di scrittura/cancellazione/riscrittura limitato.

Pennette Usb : sempre più economiche ma si perdono facilmente e non sono nate per fare salvataggio dati, ma per spostare i propri files agevolmente. Hanno un senso se i vostri dati sono pochi.

Hard disk Interni/Esterni : gli hard disk interni sono ottimi ma difficili da installare se non dal vostro consulente informatico di fiducia, mentre quelli esterni sono, secondo il mio parere, i migliori per salvare i vostri dati. Oramai comprare una periferica di questo tipo con porta Usb costa, per un modello da 500 gb, anche 60 euro (parlo del tipo più grande, da scrivania).

Computer in rete : se avete più di un computer in casa, e questi sono collegati fra loro, allora un’ottimo metodo è salvare i dati da un pc ad un altro e viceversa (le possibilità che si guastino tutti e due nello stesso momento è minima)

Servizi Online : esistono dei siti che permettono, gratuitamente fino ad un certo limite (di norma dai 2 ai 10 gb), di fare un backup dei dati inviandoli tramite internet. Il problema è la lentezza con cui questi vengono salvati in remoto.

Capito qual’è la soluzione migliore per le proprie necessità abbiamo bisogno di un programma che possa gestire con frequenza settimanale o mensile i nostri salvataggi, lavorando in automatico senza che nemmeno ce ne accorgiamo. Ne esistono molti, anche a pagamento, ma ottimi programmi Open Source (quindi liberamente scaricabili e usabili) sono Cobian Backup, amanda, Bacula e tanti altri (io consiglio il primo, facile e leggero).

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *