Costruire un Natale diverso: per lo spirito e per il commercio

Published On 4 dicembre 2010 » 294 Views» By nibbio » Attualità
 0 stars
Registrati to vote!

fotook-damiano-cardiello-consigliere-eboli

Il Natale come un momento di serenità, condivisione ma anche una grande opportunità commerciale per un settore che necessita, in tutta la penisola, di un rilancio deciso. In prossimità delle festività del 2010 la cartina dell’Italia, per ciò che concerne le iniziative culturali, commerciali e di intrattenimento è a macchia di leopardo. La stagnazione, la crisi perdurante dell’economia, non permettono grandi investimenti sia da parte delle amministrazioni comunali sia da parte delle associazioni di commercianti. Tuttavia c’è chi pensa che il Natale possa essere anche l’occasione per rivitalizzare le energie, produttive e dinamiche, di una comunità.

Una grande occasione da sfruttare sia per fini aggregativi che prettamente di immagine. Da Eboli il consigliere d’opposizione Damiano Cardiello (nella foto) denuncia una perdurante situazione di apatia che, a suo dire, frenerebbe la dinamicità del centro più antico della Piana del Sele. Nel suo blog personale e in un comunicato inviato agli organi di stampa, invita e sollecita iniziative sul territorio proprio in occasione delle festività. “Per Eboli lo definisco un Natale al buio– spiega l’esponente politico del Pdl- in quanto manca a mio avviso una strategia  a livello di amministrazione comunale. Le iniziative sono spesso frutto di libera iniziativa delle varie associazioni. I commercianti non sono incentivati. Il quadro che descrivo– spiega Damiano Cardiellonon è frutto della classica visione faziosa di un consigliere comunale di centro destra, ma l’amara constatazione di una realtà cittadina deludente e che invoglia alla rassegnazione, oramai, poiché vivremo in maniera anonima  anche il periodo più bello dell’anno”.

Il consigliere comunale del centro-destra lancia  l’idea di un progetto da poter concretizzare per il Natale 2011. “Ad una critica aspra però, non può che far seguito una alternativa valida e concreta: rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro per il prossimo natale, promuovendo il progetto “Mercatini di Natale” in Piazza della Repubblica. Un progetto da me delineato già in commissione cultura, al fine di coinvolgere gli operatori del settore commerciale alla stesura del progetto stesso,  ridando la giusta atmosfera natalizia che gli ebolitani meritano”

Share this post
Tags

About The Author

Il Nibbio scrive, il lettore legge, giudica e critica se vuole. L'importante è che legga!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *