GF10: quattro nominati per uno scontro a due.

Published On 1 marzo 2010 » 612 Views» By Polluxwriter » Attualità
 0 stars
Registrati to vote!

gf10Quattro nomination, un solo eliminato. Siamo ormai alla “semifinale” del Grande Fratello 10, finalmente con quattro interessanti nominati. In realtà c’è un solo giocatore in ballo, Mauro. Gli altri come già detto son solamente spettatori,senza alcun minimo senso all’interno del programma. Fanno numero, e racimolano i soldi della partecipazione giornaliera, meglio di niente direte. Sì in effetti meglio di niente.
Ma se non si gioca che gioco è in fondo? Negli ultimi giorni Maicol sembra aver discusso con Alberto per la nomination, e soprattutto perché non ha avuto il coraggio di nominare il solito Mauro. Il gioco è questo, la vita reale sta fuori di lì, perché nessuno sembra capirlo? Litri di lacrime ridicolamente versati per un reality, come se dovessero finire al campo santo da un momento all’altro, frase detta giustamente proprio da Mauro, l’unico ad aver capito come si gioca ripetiamo. Il concorrente di Castelfranco Veneto oltre al divertirsi (ultimamente non troppo avendo tutti contro) è forse il più naturale di tutti nella casa. E allora come finirà stasera?
Quattro nominati: Maicol, Mauro, Cristina, Alberto. Un solo eliminato purtroppo. Cristina e Alberto due personaggi praticamente nulli, perlomeno “er pezzetta” si da da fare nella casa, la ragazza invece ha saputo solamente fraternizzare quanto basta per rimanere in gioco. Maicol contro Mauro quindi o Mauro contro tutti?
Il giovane 23enne era entrato nelle simpatie del pubblico sin dalle prime puntate, simpatia venuta poi meno con il passare dei giorni e con l’emergere sempre più prorompente del suo isterismo. Scontro tra concorrenti e tra fan club, i due più grandi sono proprio quelli di Mauro e Maicol, e decideranno le sorti di chi resterà in casa probabilmente.
Molti però vorrebbero un andamento simile a questo: Mauro salvo subito e lotta disperata a tre, magari ad una settimana dalla fine impareranno a mettersi in gioco.
Ecco un pensiero estratto dai discorsi settimanali di Maicol“Per me pensare che martedì non mi sveglio qui è come morire, poi non voglio dire ma me lo sento, non dico al 100% ma insomma…”

Basta piagnistei, è un gioco, solamente un gioco, e forse ci si è resi conto di aver fatto tutto l’opposto che giocare.

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *