Hacker si infiltra nel circuito video del parlamento

Published On 6 agosto 2010 » 428 Views» By nibbio » Attualità
 0 stars
Registrati to vote!

parlamentoGli hackers asiatici sono dotati di una sottile e pungente ironia, c’è poco da fare. Mentre il Parlamento indonesiano si accinge a varare un disegno di legge che limita in misura notevole i siti con contenuto riservato ad adulti, sul circuito televisivo interno all’improvviso sono apparse sequenze di film a luci rosse. Per quindici minuti quindi i parlamentari indonesiani si sono dovuti sorbire in tutte le salse quelle stesse scandalose scene che intendono censurare con la legge che si apprestava a votare. Una scena per versi davvero comica.  Dopo un quarto d’ora circa il servizio di sicurezza è riuscito a bloccare il filmato estromettendolo dal circuito. Immediatamente sono scattate le immagini della polizia.
Una ritorsione in piena regola di uno o più hackers, un’evidente protesta contro un provvedimento che, agli occhi di molti, anche dei non appassionati del genere, finisce inevitabilmente per limitare, non poco, la libertà di espressione su internet. In pratica il governo indonesiano costringerà i provider a eliminare tutte quelle pagine per adulti e oscurare i relativi siti specializzati. Il tutto dovrebbe poi avvenire entro pochi giorni, ovvero prima dell’inizio del Ramadan. In diverse parti del mondo i vari governi, tentano più o meno sottilmente di limitare internet o perlomeno di regolamentarlo. Senza entrare nel merito della vicenda è indubbio che esistono diverse linee di pensiero anche a livello politico. Al di là del caso indonesiano e delle motivazioni alla base del provvedimento legislativo, c’è chi ritiene che internet dovrebbe avere un minimo di regolamentazione. Altra scuola di pensiero iperliberale, invece ritiene che internet vada bene esattamente così com’è. Privo di vincoli, in quanto ritenuto l’ultima vera frontiera dell’autentica libertà di espressione. Il caso indonesiano e soprattutto il tiro mancino degli hackers in realtà finiscono per regalare motivazioni in dote a entrambe le scuole di pensiero.

Share this post
Tags

About The Author

Il Nibbio scrive, il lettore legge, giudica e critica se vuole. L'importante è che legga!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *