Il Giappone trema.

Published On 11 marzo 2011 » 549 Views» By felice falabella » Attualità, Cronaca, News dal Mondo
 0 stars
Registrati to vote!

Un tremendo, disastroso terremoto ha colpito il nord-est del Giappone con magnitudo 8.9.
Il quadro generale della situazione è disarmante e spaventoso. Nella prefettura di Fukushima una diga ha ceduto e abitazioni sono state spazzate via dall’acqua, 1.800 case distrutte, dice l’agenzia di stampa Kyodo. A pochi minuti dal sisma un’onda di 10 metri si è abbattuta sulle coste del Pacifico, determinando morte e distruzione , le onde hanno investito terreni agricoli, case, raccolti, veicoli.
Il sisma potrebbe avere gravissime conseguenze sulle centrali nucleari e questo rende molto allarmante la situazione.
Circa 6.000 residenti che vivono vicino all’impianto nucleare di Kukushima, a nord di Tokyo, sono stati evacuati.
E’ sotto osservazione anche la centrale di Onagawa, dove pure ci sarebbero problemi ai reattori.
Potrebbero esserci ulteriori scosse di assestamento ed il capo del gabinetto del governo Giapponese ha invitato la popolazione a prepararsi a questa eventualità.
A Tokyo, a 370 km di distanza dall’epicentro, i crolli sono stati limitati, ma anche nella capitale si contano diversi morti.
A Sendai, area dove vivono circa 1 milione di persone, si è abbattuta la più forte onda di maremoto. Da qui arrivano le immagini più scioccanti; l’acqua si è spinta fino a 5 chilometri all’interno e quando ha ripiegato ha lasciato dietro di se, su una spiaggia da 200 a 300 corpi. Case e magazzini sono in fiamme in vaste aree di Kesennuma vicino a Sendai. Il porto di Miyagi si è riempito di carcasse di veicoli trascinati via dalla furia del mare. Una grande esplosione è avvenuta in un complesso petrolchimico a Shiogama, un sobborgo nei pressi di Sendai. Immagini diffuse dalla televisione mostrano fiamme alte decine di metri che avvolgono l’impianto.
La Japan metereological agency ha lanciato l’allerta tsunami ai massimi livelli nelle prefetture di Iwate, Ibaraki, Miyagi e Fukushima.
La natura dà ancora un chiaro ed inequivocabile segno della sua potenza distruttiva, della sua infinita forza; come a voler comunicare chi comanda!

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *