Il grande male dell’intolleranza.

Published On 4 giugno 2010 » 456 Views» By felice falabella » Attualità
 0 stars
Registrati to vote!

manifesto-contro-lomofobia-neonato

Violenza, violenza sempre violenza! Ormai la si legge e la si vede ovunque! L’aspetto molto doloroso è che, spesso, scaturisce dall’intolleranza e dal razzismo. Pensiamo alle ultime vicende che hanno coinvolto, nelle città di Milano e Roma, giovani omosessuali. Pensiamo al giovane 24enne pestato a sangue all’uscita di un locale gay da quattro italiani al grido di “Frocio di merda“, che per la violenza con cui è stato colpito ha rischiato di perdere un occhio! Inoltre ha raccontato di non aver ricevuto nessun aiuto da un Bar vicino ed anche questo fa molta tristezza, bisogna dirlo!

Un’altra aggressione è avvenuta nella città di Milano, ritenuta un tempo la città più tollerante d’Italia, ed ha coinvolto due giovani omosessuali accompagnati da due ragazze. L’aggressione è nata prima verbalmente da alcuni uomini italiani: <Brutti froci datele a noi le ragazze tanto a voi non servono> seguita poi da quella fisica con calci e pugni una volta che i ragazzi hanno replicato.
Questi episodi aumentano e il governo, nonostante il grido di allarme, pensa solo a rammaricarsi ma non agisce. Il sindaco Alemanno, riferendosi all’aggressione romana, in seguito alla quale il ragazzo ha poi fatto un appello al Presidente del Consiglio, chiedendo l’approvazione della legge contro l’OMOFOBIA, asserisce di essere contrario vista la natura ideologica della legge. Molto probabilmente non ha ben chiaro il clima di oppressione e paura che si respira per la città nell’ambiente omosessuale, dove non si è liberi di uscire ed essere se stessi senza che si venga presi di mira da chi questa cosa non la concepisce nè accetta. Il fatto è che non si sta parlando di un’ideologia, bisogna far entrare nella testa della popolazione italiana, che gli omosessuali esistono, vivono come tutti, respirano come tutti, AMANO come tutti, non c’è diversità, non esiste differenza; la legge in questo senso può dare una mano, può dire noi riconosciamo un crimine, noi puniamo chi con la violenza osa colpire le persone omosessuali/transessuali.
E’ giusto pensare diversamente, è giusto avere opinioni differenti, come può piacere un colore rispetto ad un altro, come non concepire una religione rispetto ad un’altra e così via, ma se questo lede in qualsiasi modo e misura la libertà e la vita di un’altra persona, si perde il diritto di esprimersi, si supera un confine, si pecca di ignoranza, stupidità, ma soprattutto si è cattivi allo stato puro del termine.
Questi atteggiamenti DEVONO essere condannati dalla giustizia innanzitutto, secondo, ma non per importanza, dalla popolazione!
Negli ultimi anni sono state molte le aggressioni ai danni di persone omosessuali e transessuali, ma non sempre queste hanno meritato un articolo sul giornale o un servizio al telegiornale, beh il fatto di aver avuto poca risonanza, di venir trascurati da chi dovrebbe informare senza preferenze, la dice lunga su questo paese. Lo stesso governo, nonostante questi casi di violenza, continua ad ignorare una legge che non vuol far altro che tutelare.
Troppe persone credono di aver il diritto di agire di fronte a ciò che non comprendono, che non accettano, ma non è così ed è ora che lo Stato dia un segno di questo!!!
E’ ora che chi governa si SVEGLI e che lavori per tutelare non per distruggere o arraffare!!

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *