Il modello 730: detrazione su assicurazione vita e assicurazione contro gli infortuni.

Published On 27 maggio 2011 » 597 Views» By Simona » Attualità, Varie
 0 stars
Registrati to vote!

Come descritto dall’art.15 del TUIR, tra le diverse detrazioni fiscali, oltre alle spese che il contribuente dichiara, con lo scopo di ridurre l’imposta sul reddito IRPEF  nel 730, esistono detrazioni fiscali pari al 19% delle spese per le assicuraizioni:
grazie a ciò,  il 19% della spesa relativa ai premi quali rischio di morte; invalidità permanente non inferiore al 5%; rischio di non autosufficienza nelle normali attività del quotidiano, potrà essere detratta.

Questo però dipende anche dal contratto con l’assicurazione che non dovrà essere reciso, oltre che dall’importo della detrazione (rigo E12 del 730),  non superiore a € 1.291,14.

Spesso accade che assicurato e contribuente siano la stessa persona, però qualora non fosse così, la riduzione è concessa anche a quel contribuente soggetto a spesa per i premi in favore di un familiare a carico. Lo stesso vale per le spese relative ai premi delle assicurazioni estere (circolare 137/E  dell’Agenzia delle Entrate).
Grazie alla risoluzione n.139 del 2007, detraibili sono anche i contributi a carico delle imprese di assicurazione a Fondo Unico Nazionale Long Term Care (L.T.C.) che interessano i dipendenti delle assicurazioni, per la copertura contro il rischio di insufficienza di atti di vita quotidiana a causa di malattie o infortuni.

Per ciò che concerne le assicurazioni stipulate dopo il 2001, la detrazione è valida solo per i premi sopra citati, in particolare per determinati tipi di contratto: tipo misto;  c.d. rischio di morte a vita intera;  rischio di invalidtà; rischio di non autosufficienza nella vita quotidiana.
Per le assicurazioni stipulate prima del 2001 la detrazione è concessa se i premi sono riconducibili ad assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni. Inoltre determinante alla detrazione è la durata del contratto che non dovrà essere inferiore di 5 anni e non dovrà consentire la concessione di prestiti durante il periodo di 5 anni.

Per usufruire di questo “sconto” del 19% sui premi precedentemente elencati, bisogna compilare il modello 730 o il modello unico. I contributi previdenziali non obbligatori per legge sono detraibili e vanno indicati nel rigo E22. I premi di assicurazione indicati nel codice 12 del CUD 2010 e del 2011 devono essere riportati nel rigo E12.

http://job.fanpage.it

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *