Il prodotto difettoso va SEMPRE sostituito!!

Published On 12 gennaio 2010 » 433 Views» By fabiana » Varie
 0 stars
Registrati to vote!

Saldi, la parola magica per molti di noi, con la quale si apre la stagione tanto attesa per commercianti ma anche per Saldi2compratori! Può capitare, presi dall’entusiasmo o magari un po’ distratti, di accorgersi del difetto del pezzo acquistato solo una volta rientrati a casa. Che fare? Potremo sostituirlo? C’è da dire che molti negozianti continuano a fingere di non capire o di non sapere che sono responsabili del difetto del prodotto ai sensi degli articoli 128 e seguenti del Codice del consumo (Decreto legislativo n. 206/2005) che sia in saldo o  no, sono tenuti  ad eliminare il difetto, a sostituire il prodotto o a rimborsare il prezzo se non sia possibile fare ciò. E’ perciò illegittimo il rifiuto del negoziante alla restituzione del denaro (nel caso in cui non sia possibile nè la riparazione nè la sostituzione) e non è plausibile la scusa di non poter annullare fiscalmente l’operazione di cassa anche nei giorni successivi all’acquisto. A smentire i negozianti è nuovamente la legge, ossia l’articolo 8 del Decreto ministeriale del 30 marzo 1992 e una successiva circolare del ministero delle Finanze del 5 giugno 1992. Il registratore di cassa infatti ha, proprio per questo scopo, il tasto per evidenziare sullo scontrino fiscale “eventuali rimborsi per restituzione di vendite”.

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *