Letterati, vacanze forzate?

Published On 1 luglio 2010 » 480 Views» By Kero » Attualità
 0 stars
Registrati to vote!

Roma- Una settimana fa i docenti della facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza hanno indetto un Consiglio di Facoltà dal risultato piuttosto sconvolgente. I professori si sono infatti riuniti per trovare il modo di fronteggiare il “problema della finanziaria e del decreto Gelmini” in maniera netta e decisa.

lasapienzaDopo aver votato, la maggioranza ha scelto di bloccare gli esami nel mese di luglio. La reazione degli studenti è stata immediata e complessa:  molti di loro infatti hanno la necessità di fare esami e il desiderio però, apparentemente contrastante, di supportare la spinta rivoluzionaria dei docenti.
Ieri -mercoledi 30 giugno- si è svolta un’assemblea che ha visto una consistente partecipazione sia da parte degli studenti che dei professori. Questo incontro in realtà sarebbe servito a chiarire la situazione attuale e a trovare una forma di protesta che non vada a discapito degli studenti. A causa di diversi fattori non è stato possibile giungere ad una conclusione definitiva.
Gli studenti restano incerti sul loro immediato futuro e i docenti, non ancora giunti ad un’idea conclusiva, non sono ancora in grado di sbilanciarsi o prendere posizioni nette. Il professor Piperno ha però chiuso l’assemblea parlando di un Consiglio, previsto per venerdi mattina, in cui i docenti dovranno necessariamente fare scelte determinanti che non lascino i ragazzi in sospeso. Intanto alcuni studenti sperano nel blocco di lauree ed esami, mentre altri incrociano le dita augurandosi di poter accumulare i cfu previsti per il mese di luglio. In ogni caso desiderio comune è che per venerdi si possa porre fine ad un tale caos in cui nessuno sembra sapere quale debba essere la sua prossima mossa.

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *