“Marina” di Carlos Luis Zafon

Published On 27 gennaio 2011 » 710 Views» By Serena » Libri
 0 stars
Registrati to vote!

Alla fine degli anni Settanta Barcellona era un’illusione di vicoli e viali in cui si poteva viaggiare a ritroso nel tempo di trenta o quarant’anni semplicemente oltrepassando la soglia di una portineria o di un caffè…”

Una città misteriosa ed incantata costituisce lo scenario principale dell’inquietante ed enigmatica storia descritta in “Marina”, ennesimo successo mondiale di Carlos Luis Zafon. Scritto tra il 1996 e il 1997, il romanzo è stato pubblicato originariamente nella narrativa per ragazzi. Sopravvissuto a dieci anni di pessime pubblicazioni, “Marina” ha finalmente ottenuto uno spazio editoriale di più ampio respiro.

Ad introdurre il lettore nella storia è lo stesso Zafon, il quale delinea i caratteri principali del romanzo, per lui affettivamente più importante: “Marina è probabilmente il più indefinibile e il più difficile da classificare dei tanti romanzi che ho scritto, e forse il più personale di tutti”.

Il protagonista della storia è Oscar Drai, un giovane di trenta anni che rievoca nostalgicamente il suo passato di quindicenne, epoca in cui era uno studente del collegio di Vallvidrera di Barcellona. La sua tranquilla vita di adolescente muta improvvisamente quando incontra Marina, una giovane e misteriosa fanciulla. A partire da questo momento, infatti, si snodano una serie di vicende surreali, al limite tra la realtà e il sogno, tra il vero e il fantastico. Personaggi e segreti del passato più oscuro si impongono prepotentemente nella vita dei due protagonisti, coinvolgendo direttamente il lettore. Il mistero è reso ancora più interessante dai momenti di saggezza sapientemente collocati in tutto il libro, a partire dal prologo, nel quale ne possiamo leggere uno dei migliori: “Tutti custodiamo un segreto chiuso a chiave nella soffitta dell’anima”.

Ancora una volta, Carlos Luis Zafon ha il merito di aver scritto un romanzo piacevole da leggere, ma non assolutamente banale.

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *