SAFETYWEB, è arrivato l’investigatore di rete

Published On 8 dicembre 2009 » 498 Views» By Simona » Attualità, Internet
 0 stars
Registrati to vote!

internetsecurQuando si parla di tutela dei giovani si aprono numerosi dibattiti, e con l’era di Internet il dibattito si acuisce in maniera esorbitante.
Oggi tutelare il proprio figlio dalle insidie del mondo esterno, senza risultare bacchettoni e invasivi non è cosa facile, figuriamoci se le cosiddette “insidie” si dipanano all’interno delle mura domestiche!!!
Purtroppo quando si parla di computer, di rete, di internet, questa tutela tende ad affievolirsi, ecco il motivo per cui nasce SafetyWeb, il servizio a “domicilio” che aiuta i genitori ad avere una maggiore supervisione sui movimenti dei propri figli minorenni durante la loro navigazione in internet.
Grazie alla registrazione al sito e ad una quota mensile, il servizio fornirà una sorta di guida tramite una serie di strumenti consegnati ai genitori del minorenne, attenzione dunque a non confondere il servizio con l’usuale blocco della rete, precisa Geoffrey Arone.
Fornendo anche i dati del “sorvegliato”,oltre ad una serie di aggiornamenti quotidiani sulle mosse del minorenne, SafetyWeb appunto, evidenzia cosa è deleterio nel comportamento del bambino/a o ragazzo/a e cosa può rappresentare un rischio, come una foto osè o un video possa ledere la mente del minorenne o addirittura una conoscenza, tramite web, con qualche furfante.
Secondo Michael Clark, cofondatore, il servizio nasce con l’idea e la speranza che si crei un link tra le generazioni e non come un modo per elicitare ulteriori crepe in un rapporto, specie quello tra genitore e adolescente, già di per se complesso.

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *