Smettere di fumare 2/2

Published On 2 luglio 2009 » 559 Views» By Polluxwriter » Salute
 0 stars
Registrati to vote!

sigaAdoperiamo piccole scorciatoie
Se non abbiamo cambiato le nostre abitudini e il nostro stile di vita è più probabile ricominciare a fumare entro tre mesi, teniamolo a mente.
Se l’obiettivo ci sembra irraggiungibile o crediamo possa essere davvero impossibile, utilizziamo dei prodotti in grado di sostituire la nicotina. Ovviamente acquistiamoli in farmacia e consultiamo sempre un medico, non facciamo di testa nostra, c’è sempre in ballo la nostra salute. Essi aumenteranno le nostre possibilità di successo.
Questi prodotti agiscono inviando piccole quantità di nicotina al nostro cervello attraverso il flusso sanguigno, soddisfando le voglie inevitabili del nostro corpo, scavalcando ovviamente gli inconvenienti del fumo.

  • la maggior parte delle persone riduce progressivamente l’uso di questi prodotti fino a smettere completamente di fumare;
  • altri li usano per un periodo superiore a quello raccomandato, ossia dai tre ai sei mesi;
  • sostituire la nicotina evita il danneggiamento dei polmoni, inevitabile quando si fuma;
  • diversi medici consentono l’impiego di questi prodotti anche per lunghi periodi di tempo, dal momento che è sicuramente meno nocivo assumere in piccolissime dosi la nicotina attraverso l’utilizzo di gomme e cerotti volti appositamente a questo scopo.

È possibile inciampare lungo il cammino.
Prepariamoci all’eventualità di un passo falso o una ricaduta prima di raggiungere questo difficile obiettivo. Una ricaduta si verifica solitamente tra la prima e la seconda settimana, quando l’astinenza da nicotina raggiunge il massimo picco. In tal caso:

  • fermiamo qualsiasi cosa stiamo facendo. Se abbiamo ceduto ad una sigaretta, non facciamone un dramma, ma buttiamo subito via il pacchetto, altrimenti faremo sempre questo errore giustificando sempre il nostro gesto. Prendiamoci sul serio, perché non dovrà verificarsi una seconda volta. Se invece siamo solamente colpiti da una tremenda voglia di tabacco, proviamo con un sostituto della nicotina;
  • prendiamoci una pausa e distogliamoci da questo desiderio facendo una passeggiata rilassante o facendo attività fisica;
  • stiamo calmi, abbiamo dimostrato a noi stessi di poter smettere anche se solo per una settimana. Una settimana non è poco, è un grande risultato per un fumatore, perciò continuiamo su questa strada pensando a quanto catrame e quanta nicotina abbiamo risparmiato ai nostri polmoni e al nostro organismo, per non parlare dei soldi;
  • visioniamo di nuovo le ragioni per le quali vogliamo smettere. Parliamone con un amico o con un medico, potrebbero aiutarci ad elaborare una nuova strategia o a trovare nuovi stimoli;
  • torniamo al nostro obiettivo senza scoraggiarci, perché l’unico modo per non fallire è smettere di provare. E noi non smetteremo.

Infine, non scordiamo MAI che “Il fumo uccide”.

Smettere di fumare parte 1

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *