Valerio Vigliar, Xavier Girotto e co. al Teatro Valle Occupato

Published On 10 febbraio 2012 » 540 Views» By Aureliano Verità » Arte, Attualità, Comunicati Stampa, Teatro
 0 stars
Registrati to vote!

 

Dal 14 al 19 febbraio, al Teatro Valle Occupato, Valerio Vigliar, poliedrico musicista trentacinquenne romano, mette in scena la musica come anima delle arti. La musica verrà proposta come intima essenza dell’espressione di musicisti, ballerini, fotografi, registi, disegnatori perché, come spiega Vigliar, “l’arte è una sola, la musica è la sua anima”.  Valerio Vigliar vuole fare del Teatro Valle uno spazio che sia davvero bene comune della città, dove poter dare visibilità a contenuti culturali e forme artistiche che spesso non hanno il giusto spazio e produrre uno spettacolo ideato e pensato per lo spazio stesso e aperto alla partecipazione della collettività.

Fra gli ospiti della settimana di direzione artistica di Valerio Vigliar al Teatro Valle Occupato di Roma dal 14 al 19 febbraio: Xàvier Girotto Francesco Poeti, Ritmi Sotterranei, Daniele Tittarelli, Francesco Ponticelli, Arash Radpour, Francesca Cola, Greg Burk, Paolo Farinelli, Silvie Lewis, Gianluca Vigliar, Enrico Natoli, Sacha Herbert, Paolo G. Sulpasso, Simone De Filippis, CoseCheSuccedono, Sofia Vigliar, Flavio Guarneri Pasquetto e molti altri che si stanno aggiungendo in questi giorni alla folta lista degli ospiti di Valerio.

La settimana viaggerà su due binari ben definiti: il giorno e la sera. Di giorno si potrà scoprire come nasce uno spettacolo multimediale: sulle note dell’ultimo album di Valerio Vigliar, «L’Eternità», il musicista insieme con l’artista visuale Arash Radpour e l’ausilio di performer e di tutto il teatro creeranno uno spettacolo che andrà in scena sabato 18. Questo per far vivere a tutti il Teatro in quanto culla di cultura e fare vivere la musica le immagini e la danza nella loro più intima fusione. Di sera Valerio Vigliar ha previsto un intenso percorso musicale: dalla canzone d’autore al jazz, passando per teatro e danza con i due picchi venerdì 17 e sabato 18. Nel corso di queste due serate verranno anche presentati i due nuovi album del musicista: Venerdì 17  «Dopo il Silenzio», il lavoro “pop”; sabato 18 ci sarà il concerto-spettacolo per «L’Eternità»

La musica pervaderà il teatro con colonne sonore eseguite dal vivo con i film proiettati sullo sfondo, concerti Jazz, improvvisazioni di musica e di danza, con un concerto multimediale di note e fotografie inviate via web dalla capitale, con uno spettacolo in cui danzano video e ballerini sull’album «L’Eternità» di Valerio Vigliar, con la costruzione dello stesso spettacolo con prove aperte al pubblico e con seminari per raccontare il fascino del processo creativo che porta alla creazione di uno spettacolo.

Il musicista Valerio Vigliar, fresco del Festival di Venezia con la colonna sonora de «L’Ultimo Terrestre» (Fandango) lancia, in questa occasione, i suoi due nuovi album: «Dopo il silenzio» e «L’Eternità», con una festa d’arte lunga una settimana al Teatro Valle, il teatro occupato più importante d’Italia.

“La musica non è in concorrenza con altra musica”- dice il musicista – “si possono ascoltare diversi tipi di musica traendo piacere da ognuno di essi. Per questo non sarò in concorrenza con Sanremo, Propongo invece la possibilità di scegliere una cosa differente: un viaggio nell’intreccio della musica con altre arti.”

I due album saranno disponibili in pre-ordine su iTunes™ Music Store dal 4 febbraio e in vendita dal giorno 14. I CD saranno invece disponibili al Teatro Valle per tutta la settimana di direzione artistica di Valerio Vigliar, dal 14 al 19 febbraio. Acquistando un CD sarà anche possibile sostenere la causa portata avanti dalla Fondazione Teatro Valle Bene Comune.

Durante la serata di apertura del 14 febbraio alle ore 21 il Valle Occupato presenterà il debutto del nuovo progetto teatrale di :absent. (Ettore Bianconi) che insieme a Daniele Natali presenta “Il Regno Animale”. Un progetto che nasce da un reading, diventa un album e che ora, con la collaborazione attiva di un attore come Daniele Natali, diventa spettacolo a due: è un percorso affascinante quello di Ettore Bianconi con il suo “Regno Animale”, originario progetto di sonorizzazione nato dal suo coinvolgimento nei reading di presentazione del romanzo omonimo di Francesco Bianconi.

 

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *