“Zio Oscar 2011”

Published On 20 febbraio 2011 » 893 Views» By Audrey » Cinema
 0 stars
Registrati to vote!

Il 27 febbraio 2011 avrà luogo l’edizione n.83 dedicata alla notte degli Oscar. I padroni di casa sono Anne Hathaway e James Franco che presenteranno la cerimonia direttamente dal Kodak Theatre di Hollywood, serata visibile in ben 200 paesi.

Super favorito il film Il discorso del re con 12 candidature; seguono Il Grinta (10), The Social Network e Inception (8), The Fighter (7), 127 Ore (6, tra cui quella a James Franco per la categoria Miglior Attore Protagonista); Il Cigno Nero e Toy Story 3 (5); I ragazzi stanno bene e Un gelido inverno (4).

L’Italia è rappresentata da Antonella Cannarozzi, candidata nella categoria Miglior Costumi per il film Io sono l’amore di Luca Guadagnino.

Nell’attesa che ci divide dalla tanto chiacchierata cerimonia, lasciamo un po’ di spazio alle innumerevoli curiosità che ruotano attorno all’Oscar più famoso.

Iniziamo dal nome. Margareth Herrick, segretaria dell’Academy, vedendo la statuetta la prima volta disse che assomigliava a suo zio Oscar. In realtà il nome ufficiale è Academy Award of Merit.

La prima edizione ebbe luogo il 16 maggio 1929.  Da allora molte cose sono cambiate, a partire dalle stesse categorie aumentate o modificate. Dal 1934, per entrare nelle nomination, un film deve essere uscito nell’anno solare precedente. Due anni più tardi sono state aggiunte le categorie per Miglior Attore e Attrice non protagonista; dal 1940 quelle per Miglior Sceneggiatura Originale (la Miglior Sceneggiatura non originale esisteva fin dalla prima edizione) e per gli effetti speciali. Nel 1947 è stata aggiunta la categoria al Miglior Film Straniero, nel 1948 quella Miglior Costumi e nel 2002 quella per il Miglior Film d’Animazione. Il primo anno l’Oscar alla regia era diviso in commedia e drammatico; il premio venne unificato a partire dall’anno seguente. Nel 1929 esisteva anche la categoria Migliori Didascalie, ben presto eliminata.

La statuetta, in oro 24 carati, è alta 35 cm e ha un valore di 295 dollari, sebbene non possa essere venduta. Durante la seconda guerra mondiale era di gesso.

Soltanto in tre diverse occasioni la cerimonia è stata rinviata:

  • nel 1938 a causa delle inondazioni che colpirono la città di Los Angeles
  • nel 1968 per l’omicidio di Martin Luther King jr.
  • nel 1981 dopo un attentato al Presidente Ronald Reagan.

Dal 2010 nella categoria Miglior Film posso essere inseriti ben 10 titoli e non 5.

Il primo film a vincere, nel 1929, è stato Aurora di Murnau; l’ultimo The Hurt Locker di Kathryn Bigel stabilendo il record del film che ha incassato di meno, ma anche quello della vittoria della prima donna regista. Nel corso della sua storia, soltanto 4 donne hanno ottenuto la candidatura a Miglior Regista:

  • Lina Wertmuller, 1977, per Pasqualino Settebellezze
  • Jane Campion, 1994, per Lezioni di Piano
  • Sofia Coppola, 2004, per Lost in Translation
  • la Bigelow, lo scorso anno, vincendola

Tra i film che hanno ottenuto più Oscar ricordiamo

  • Ben-Hur, 1959, 11 statuette su 12 nomination totali
  • West Side Story, 1961, 10 statuette su 11
  • Titanic, 1997, 11 Oscar su 14 candidature
  • Il Signore degli AnelliR: Il ritorno del Re, 2003, 11 statuette su 11 candidature.

Tra gli attori, invece, quelli che hanno ricevuto più premi sono Katherine Hepburn e Jack Nicholson.

Marlon Brando e Robert De Niro rappresentano una rara particolarità in quanto sono stati gli unici attori a vincere un Oscar per lo stesso personaggio, Don Vito Corleone, interpretato dal primo ne Il Padrino e da De Niro ne Il Padrino Parte II.

Due soli attori hanno ricevuto un Oscar nello stesso anno della loro morte: Peter Finch nel 1977 come Miglior Attore Protagonista in Quinto Potere; Heath Ledger nel 2008 come Miglior Attore non Protagonista ne Il Cavaliere Oscuro.

Stanley Kubrick non ha mai vinto un Oscar come Miglior Regista ma uno solo per gli effetti speciali di 2001: Odissea nello spazio.

Negli ultimi anni una pratica comune è stata quella di introdurre nella categoria Miglior Film anche film d’animazione. La prima volta è successo con La Bella e la Bestia, ma quell’anno vinse Il silenzio degli innocenti. L’anno scorso è successo con Up che non vinse e quest’anno con Toy Story 3, ma non è ancora tempo per giungere ad una conclusione!

Share this post
Tags

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *